La festa degli uomini e la festa di Dio

Immagine1

Trasmissione radiofonica di RAI  RADIO 1 “Ascolta si fa sera” del 22 marzo 2013

In studio: Mons. Arturo Aiello – Vescovo di Teano – Calvi

***

Pace e bene.

Siamo ormai alle porte della Grande Settimana, cui è stata orientata tutta la Quaresima. Settimana Santa, Settimana dei Santi, Settimana che santifica, Settimana delle cose sante.

“C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi d’antico: io vivo altrove, e sento che sono intorno nate le viole”, scriveva il Pascoli in L’aquilone, ma i suoi versi possono introdurre bene il mistero che ci apprestiamo a celebrare e che ha un’eco anche nei lontani, in coloro che sono altrove, ma vengono ugualmente raggiunti dal profumo delle viole.

La Settimana Santa è inclusa tra due feste: quella degli uomini e quella di Dio.

La prima è un agitare di rami di palma, di voci, di colori, di canti. È la festa dei piccoli e dei poveri, la festa che gli uomini preparano a Gesù che entra in Gerusalemme. Il Maestro non disdegna la festa degli uomini, vi si piega umile e docile, anche se sa che dura poco, come i nostri entusiasmi. La festa di Dio, invece, è in fondo alla Settimana, e si chiama Pasqua: un dono insperato per gli uomini che la riconoscono e la ricevono. È una festa senza fine.

Noi siamo quelli degli Osanna, che nel volgere di poche ore si trasformano in crucifige. Com’è contorto il nostro cuore e cangianti i suoi sentimenti! Pietro, che si dilunga in promesse da marinaio, poco dopo afferma di non avere nulla a che fare col Maestro condannato: “Non lo conosco”. E Giuda lo vende ai nemici. Gli altri scappano via, senza ritegno.

Il vangelo è colmo di umanità e nessuna debolezza dei discepoli vi è taciuta.

Coraggio! – sembrano dire in filigrana gli evangelisti – se noi veniamo meno ai nostri impegni, se siamo banderuole che cambiano direzione ad ogni vento, Lui no.

Gesù è fedele per sempre e va a morire anche per te.

***

Il testo è stato tratto dalla registrazione della trasmissione e non è stato sottoposto a revisione dell’autore.

Annunci