I giovani cercano una casa

Trasmissione radiofonica di RAI  RADIO 1 “Ascolta si fa sera” del 15 ottobre 2018

Intervento di Mons. Arturo Aiello – Vescovo di Avellino

***

Pace e bene.

Maestro, dove abiti? chiedono a Gesù due giovani messi in cammino dal Battista. Non sono interessati all’indirizzo del Maestro, non vogliono conoscere il suo numero di cellulare o il suo profilo, ma desiderano abitare con Lui nei gesti, nei sapori, nei profumi, negli squarci della sua casa e del suo cuore.

I giovani che vagano nelle nostre città, che occupano strade e piazze, che lasciano a centinaia vuoti di birra ed alcolici su panchine ed angoli di bar, che abitano la notte e vanno a dormire quando gli adulti si alzano per affrontare una nuova giornata, quei giovani cercano una casa. Non si tratta di mura e sedie, di stanze e servizi, ma di parole e silenzi; parole da ascoltare ma anche silenzi in cui essere ascoltati, parole significative da accogliere come eredità affidate loro dal mondo degli adulti, ma anche silenzi in cui essere protagonisti, che lascino intravedere come sarà il mondo che verrà.

I giovani hanno tanto, ma lamentano assenza di spazi e di tempi a loro dedicati in cui essere al centro.  Forse sono stufi di paghette che sembrano avere il sapore del “pizzo”, e desiderano una ricompensa che sia il riconoscimento di un lavoro svolto e non oppio per un tempo disadorno e uno spazio che sanno di sala d’attesa di un treno che tarda a venire.

Stasera, tornando a casa stanco del tuo lavoro, non ripetere le solite lamentele per un figlio ancora a carico, ma fermati a guardarlo e ad ascoltarlo: il tempo speso per lui e con lui varrà più di un biglietto di cento euro.

***

Il testo è stato tratto dalla registrazione della trasmissione e non è stato sottoposto a revisione dell’autore.

Annunci